Liposuzione: Vibroliposcultura, Laser Liposcultura e Vaser Hi-Def

Liposuzione: Vibroliposcultura, Laser Liposcultura e Vaser Hi-Def

La correzione delle adiposità con liposuzione e liposcultura

Fu il chirurgo francese Yves G. Illouz, il primo a utilizzare la liposuzione, anche detta lipoaspirazione, ai fini estetici. L'avventura chirurgica, in tal senso, iniziò nel 1978 e nel corso degli anni, ha portato ad ottenere notevoli risultati, fino a diventare una fortunata pratica per le donne e per gli uomini che vogliono eliminare gli accumuli di adipe localizzato.

La liposuzione è senza ombra di dubbio il trattamento più efficace per far fronte a questi antiestetici inestetismi.

Con la liposuzione si interviene anche per eliminare i cuscinetti di grasso che persistono nonostante le diete impegnative e l'attività fisica costante e guastano l'armoniosità delle forme del corpo.

Oggi un trattamento come la liposuzione si può eseguire su qualsiasi parte del corpo, anche se le zone più interessate restano addome, gambe e cosce.

Quando e perché sottoporsi a una liposuzione

Il Dott. Domenico Miccolis può eseguire interventi di liposuzione dopo aver attentamente valutato ogni caso.

Per ottenere gli effetti desiderati mediante la liposuzione, è necessario che la pelle presenti ancora una buona elasticità.

Tale requisito è indispensabile perché i tessuti si adattino alla nuova forma che prenderanno le parti del corpo a seguito dell’intervento.

L'adipe che viene aspirato, infatti, lascia un vuoto che deve essere colmato in modo naturale dalla reazione dei tessuti circostanti che aderiscono alle nuove forme.

In base a tali presupposti, la liposuzione si può eseguire a qualsiasi età.

Se, invece, la cute non presenta una certa elasticità, la soluzione, a seguito dell'avvenuta liposuzione, è quella di eliminare la pelle in eccesso per ridare una forma armoniosa. In tal caso, l'intervento prende il nome di dermolipectomia.

La liposuzione, che notoriamente è un intervento di chirurgia estetica invasivo, è l'unico modo per eliminare l'accumulo di cuscinetti di adipe pronunciati al fine di ripristinare il profilo della silhouette desiderato e di esaudire le aspettative dei pazienti.

L'accortezza di chi si sottopone a un intervento di liposuzione deve essere quella di prevenire la nuova formazione di grasso.

È necessario ricordare che la liposuzione non è un metodo per perdere peso e non previene la formazione di ulteriori cuscinetti di adipe in altre zone del corpo.

Se a seguito della liposuzione il paziente dovesse riprendere peso, il grasso tornerà a distribuirsi, ricreandosi magari in altre zone e insidiando di nuovo la silhouette.

Nella fase post operatoria, il protrarsi del risultato ottenuto mediante la liposuzione dipende esclusivamente dal paziente e dallo stile di vita eseguito. Pertanto, si consiglia di seguire un regime alimentare equilibrato e un'attività fisica adeguata e costante.

Sia la dieta che lo sport contribuiscono a mantenere in forma il corpo e sono indicati specialmente per coloro che tendono ad aumentare di peso.

A questo proposito, è da tenere presente che un nuovo stile di vita non va soltanto a favore dell'aspetto estetico, ma anche della salute. Un corpo sano è anche bello.

Intervento di Liposuzione: come viene eseguito

Il principio su cui si basa l'intervento di liposuzione è quello secondo il quale i cuscinetti di adipe vanno eliminati tramite aspirazione.

La cannula che si usa per le varie parti del corpo è sempre proporzionata sia in lunghezza che in spessore per trattare nel migliore dei modi i tessuti, senza provocare ematomi.

Questa viene inserita tramite una sottile incisione, che di solito si trova in un punto poco visibile, come le pieghe del corpo, e che comunque non lascia cicatrici o segni evidenti.

Le incisioni, infatti, hanno un'ampiezza di circa 5 mm, mentre la cannula viene inserita sempre sotto la cute, senza che essa vada a toccare altri distretti, come le fasce muscolari.

La liposuzione eseguita dal Dottor Domenico Miccolis verrà realizzata con le manovre tradizionali per aspirare in modo uniforme l'adipe localizzato.

La cannula, infatti, viene manovrata in modo da trattare tutta l'area interessata con omogeneità perché, dopo l'intervento, la pelle appaia liscia e le forme siano adeguate.

Per eseguire un intervento di liposuzione il chirurgo deve, infatti, avere un accentuato senso delle proporzioni, che gli consenta di prevedere il risultato anche prima di eseguire l'intervento.

Per tale motivo, prima di entrare in sala operatoria, vengono tracciate con un pennarello le zone da trattare, in modo da avare una "guida" ideale da seguire.

Le zone che si possono trattare con la liposuzione

La liposuzione è un intervento di chirurgia estetica a cui possono sottoporsi sia donne che uomini.

Gli uomini, in particolare, richiedono di intervenire sulle zone del corpo dove solitamente si accumula il grasso.

Tra queste ci sono l'addome, i fianchi e il petto. In maniera particolare, la liposuzione è utilizzata per trattare la ginecomastia, cioè l'anomalo ingrossamento dei seni maschili.

Ci sono anche casi in cui la liposuzione può essere associata contemporaneamente ad altri interventi o trattamenti estetici, volti ad ottenere un migliore risultato. Ad esempio, per eliminare l'accumulo di grasso che forma il doppio mento, o per rimuovere l’adipe che si deposita nelle guance e sul collo, oltre alla liposuzione viene eseguito un lifting al viso. Quest'ultimo è uno degli interventi più richiesti, perché è la zona cutanea dove si registra più spesso un precoce prolasso dei tessuti.

Nelle donne, invece, si può associare la liposuzione con la mastoplastica, specie nei casi in cui si formano delle adiposità che rappresentano una sorta di prolungamento che va dal seno all'ascella, fino al braccio.

La liposuzione è l'intervento risolutivo ideale per rimodellare i fianchi, obiettivo che si raggiunge integrando un intervento di addominoplastica, oppure un lifting dell'interno ed esterno coscia.

Le alternative, dunque, sono diverse e associabili in base all'anamnesi del paziente, che deciderà su quali parti del corpo agire.

Qualsiasi intervento di liposuzione deve essere eseguito presso una struttura ospedaliera autorizzata e presuppone che le condizioni di salute, che saranno comunque accertate con esami mirati, siano buone.

Lo stesso intervento viene eseguito alternativamente in anestesia locale o totale.

L'anestesia locale è riservata a quei casi in cui le zone da trattare sono circoscritte (per esempio il collo), mentre quella generale si usa quanto le zone sono estese o si prevede l'abbinamento di altri trattamenti chirurgici.

L'anestesia è sempre affiancata a una sedazione, per tranquillizzare il paziente durante l'esecuzione dell'intervento.

Per riassumere e dare un quadro chiaro di quali sono le parti che si possono trattare con la liposuzione, si può osservare il seguente elenco:

  • Addome;
  • zona sovra pubica;
  • area intorno all'ombelico;
  • fianchi;
  • parte interna del ginocchio;
  • interno ed esterno cosce;
  • parte esterna della coscia (detta culotte de cheval);
  • schiena;
  • petto nell'uomo;

La durata dell'intervento va da un minimo di 30 minuti a circa un'ora e mezza, mentre la degenza nella struttura ospedaliera si aggira intorno alle 6 ore.

La fase post operatoria dell'intervento di liposuzione

Nonostante l'intervento di chirurgia estetica della liposuzione sia considerato invasivo, il paziente può far rientro a casa il giorno seguente all’intervento.

L'unico accorgimento con il quale dovrà completare la procedura associata alla liposuzione, è indossare una guaina contenitiva o calze a compressione graduata in base alle zone trattate (addome, fianchi o gambe), per fare in modo che i tessuti si adeguino alle nuove forme.

La guaina contenitiva è utile anche a ridurre eventuali ecchimosi, che scompaiano comunque entro 2-3 settimane.

I punti di sutura sulle incisioni saranno rimossi dopo 7 giorni, che corrispondono grosso modo alla durata prevista della convalescenza.

Per quanto riguarda eventuali complicazioni, quali la comparsa di ematomi o tessuti che vanno in necrosi, l'esperienza di milioni di interventi eseguiti nel mondo, insegna che sono assai rare.

In seguito all'intervento di liposuzione i pazienti verranno seguiti con delle visite periodiche, per rimuovere le guaine, i punti e per verificare il risultato.

In ogni caso bisognerà attendere qualche mese per apprezzare il risultato definitivo.

La ripresa dei propri impegni di lavoro o di routine dovrà avvenire in maniera graduale e con tutte le cautele del caso.

La Liposcultura dei muscoli pettorali e addominali con il Vaser Hi-Def™

Con Vaser Hi-Def™ si intende una nuova procedura chirurgica che permette di rimuovere le adiposità localizzate e il rimodellamento di varie zone del corpo, con una precisione sorprendente.

L'azione di liposcultura è dovuta all'uso sapiente da parte del Dottor Domenico Miccolis degli ultrasuoni, una tecnica moderna di chirurgia estetica mininvasiva, da poco tempo nota anche in Italia.

Questa tecnica, difatti, è l’unica in grado di trattare in modo mirato i muscoli dei pettorali e degli addominali per scolpirli e definirli in modo estremamente preciso; essa rappresenta il modo migliore per evidenziare la famosa "tartaruga" a cui tanti sportivi aspirano e che, nonostante impegnativi allenamenti e diete severe, non riescono a raggiungere.

L'azione che svolgono gli ultrasuoni consiste nel contrarre i muscoli come se fosse un allenamento intensivo e, in tal modo, portarli a modellarsi e a essere tonici insieme ai tessuti circostanti.

Il valore aggiunto della tecnica con Vaser Hi-Def™ è che i tessuti, che si tratti di muscoli o di grasso, vengono riconosciuti e subiscono un trattamento mirato e diverso.

Il grasso, infatti, reagisce agli ultrasuoni frammentandosi e sciogliendosi, mentre il tessuto connettivo (muscoli e nervi) viene preservato garantendo risultati finora mai visti prima nella chirurgia estetica.

Come avviene l'intervento con il Vaser Hi-Def™

Un intervento con il Vaser Hi-Def™ può durare dai 60 ai 90 minuti e viene effettuato in anestesia locale con sedazione cosciente. Non è necessaria una lunga ospedalizzazione perché si esegue in regime di day-hospital.

Per iniziare l'intervento è necessario iniettare nelle zone da trattare una soluzione che possa anestetizzare i tessuti e che sia tumescente.

In tal modo, i vasi sanguigni subiscono un restringimento per ridurre al minimo le perdite ematiche ed agevolare il lavoro del chirurgo durante il trattamento.

La soluzione che viene iniettata deve frammentare letteralmente il grasso e tale processo viene indotto proprio dagli ultrasuoni associati al Vaser Hi-Def™.

Per la contrazione dei muscoli si inserisce una sottile sonda, dopo aver praticato minuscole incisioni.

Sarà cura del Dott. Miccolis maneggiare la sonda con estrema circospezione e precisione e, associando l'azione degli ultrasuoni, romperà il grasso senza danneggiare le strutture fisiologiche intorno.

Il grasso che reagisce con la liquefazione viene aspirato e in tal modo si realizza quella che viene chiamata "liposcultura". Tale procedura chirurgica prevede un'alta specializzazione per ottenere i migliori risultati, che sono più o meno visibili fin da subito, anche se si dovrà comunque attendere qualche mese perché i tessuti prendano la forma definitiva.

Chi può eseguire l'intervento con il Vaser Hi-Def™

L'intervento di chirurgia estetica con il Vaser Hi-Def™ è ideale per chi presenta degli accumuli di grasso localizzato, per esempio all'addome, ma non troppo pronunciato. È utile anche nei casi in cui non è stato possibile eliminare con la dieta e lo sport lo stesso accumulo di adipe. Come accennato, l'intervento con il Vaser Hi-Def™, è decisamente risolutivo.

I risultati che si ottengono con Vaser Hi-Def™

Dopo aver rimosso gli accumuli di grasso superficiale, il risultato che si può apprezzare è la definizione dei muscoli, che sono distinguibili ed evidenti.

I primi risultati possono essere evidenti dopo circa 2 settimane e, trascorsi circa 3 mesi, si potrà ammirare il risultato definitivo.

Il risultato ottenuto è contestuale sempre e comunque con un regime alimentare adeguato e con un'attività fisica che permetta di mantenere un peso idoneo. Solo cosi quanto ottenuto potrà durare nel tempo.

Le zone che si possono trattare con il sistema Vaser Hi-Def™ sono:

  • i pettorali;
  • l'addome;
  • i glutei;
  • i fianchi;
  • le braccia;
  • le cosce;
  • la schiena;

La Vibroliposcultura

I progressi della medicina estetica, come già detto, si evidenziano anche nella messa a punto di nuove tecniche mininvasive, come nel caso della vibroliposcultura.

Questa tecnica si rifà a una metodologia chirurgica che può definirsi espressamente non invasiva, in quanto modella il corpo tramite l’inserimento di una cannula sottilissima, decisamente più sottile di quella usata per la lipoaspirazione.

L'utilità della vibroliposcultura consiste nel modellare il corpo in zone anche molto estese, nei pazienti in cui giocano fattori sfavorevoli che hanno portato all'accumulo di grasso localizzato, tra cui una dieta disordinata e prolungata nel tempo, la mancanza totale di qualsiasi tipo di attività fisica e, talvolta, anche squilibri ormonali o fattori genetici.

Le microcannule utilizzate durante l’intervento, oltre a facilitare il compito del chirurgo, che in tal modo riesce ad avere una particolare precisione nelle zone da trattare, hanno il vantaggio di abbreviare sensibilmente i tempi per il recupero post operatorio.

A seguito dell'inserimento delle cannule e dell'asportazione del grasso localizzato, l'organismo reagisce con una rinnovata produzione di collagene: una sostanza che, come è noto, riesce a dare maggiore elasticità e adattabilità dei tessuti che risultano più tonici.

In tal caso, questa reazione appare quanto mai opportuna per sopperire allo svuotamento delle aree trattate, con il risultato che la pelle appare immediatamente più liscia.

Il trattamento di chirurgia estetica con la vibroliposcultura è indicato specificatamente per modellare l'addome, i fianchi, le ginocchia, le cosce, le caviglie e come già accettato, la zona sotto al mento.

La quantità di grasso da asportare con la vibroliposcultura sarà decisa dal Dott. Miccolis, dopo aver valutato il singolo caso di ogni paziente.

Questa tecnica, che generalmente non lascia cicatrici, prevede che le stesse incisioni siano praticate nelle pieghe della pelle, per poi scomparire abbastanza rapidamente.

Devono trascorrere circa 2 mesi perché i pazienti possano osservare da vicino i risultati che hanno potuto ottenere sottoponendosi alla vibroliposcultura. Nel tempo, come è prevedibile, lo stesso risultato tende a migliorare.

Quali sono i vantaggi e i benefici della vibroliposcultura

Per il paziente i vantaggi della vibroliposcultura sono quelli di un intervento mininvasivo che riduce al minimo i tempi di recupero, consentendo comunque un modellamento incredibilmente preciso.

L'aspirazione del grasso in eccesso si avvale di una tecnologia avanzata, che controlla l'operato del chirurgo limitando anche le manovre da compiere grazie a uno stantuffo, che lo lascia più libero nell'esecuzione della vibroliposcultura.

A ciò si aggiunga che le zone da trattare con questa tecnica innovativa possono essere estese così come assai ridotte: il risultato sarà comunque eccellente.

La Laser Liposcultura

Tra le tecniche che dominano la chirurgia estetica di nuova generazione, anche la Laser Liposcultura occupa un posto di assoluto rilievo.

Questo trattamento si può aggiungere a quelli precedentemente suggeriti per debellare adiposità localizzate, cellulite, tessuti soggetti a rilassamento cutaneo e antiestetiche strie cutanee.

La medicina estetica, al fine di venire incontro alle esigenze del paziente che vuole migliorare il proprio aspetto, è andata alla ricerca continua di formule sempre nuove e meno invasive, come nel caso della laser liposcultura.

La laser liposcultura, come altri trattamenti estetici moderni, non richiede l'uso del bisturi e questo va a vantaggio di quei pazienti che non desiderano sottoporsi a un operazione e sono alla ricerca di una via più breve e più pratica per correggere fastidiosi inestetismi.

La tecnologia che sta alla base del trattamento, come intuibile dal nome, è il laser che viene erogato nelle zone del corpo da trattare attraverso un cavetto in fibra di vetro dello spessore di 1 mm circa.

Attraverso tale procedura, il laser viene portato a diretto contatto con i tessuti, o meglio, con i pannicoli adiposi da eliminare.

A contatto con il laser, che trova ormai impiego in innumerevoli trattamenti anche di medicina estetica, il grasso si scioglie in modo uniforme e viene eliminato senza che si formino grumi residui.

L'introduzione della microcannula avviene in maniera delicata e indolore, grazie all'anestesia locale.

L'esperienza di un chirurgo come il Dottor Domenico Miccolis consente di utilizzare la tecnica della laser liposcultura modificando la frequenza del raggio luminoso, di modo tale che sia adatta alla situazione contingente.

L'uso del laser non comporta nessun danno per le vicine terminazioni nervose, per i muscoli o altre strutture, perché verrà usato da un chirurgo altamente specializzato nel campo.

Non ci sarà neppure perdita ematica, perché i vasi sanguigni non verranno in alcun modo toccati.

La laserliposcultura si presenta quindi con un meccanismo di semplice utilizzo per chi ha esperienza, il cui funzionamento è favorevole alla risoluzione dei casi più diversi di accumulo di adipe localizzato.

È un trattamento chirurgico che garantisce un abbattimento delle complicazioni, che sono nulle.

Il risultato è comunque un rimodellamento perfettamente in linea con quanto descritto al paziente nella prima visita con il chirurgo.

Dopo la fine dell’intervento chirurgico, che avviene in giornata, la parte trattata sarà soggetta all'applicazione di una guaina compressiva o comunque elastica, che possa agevolare la nuova conformazione che prenderanno i tessuti.

Potrà essere rimossa a distanza di qualche giorno, pertanto il decorso operatorio sarà tranquillo e all'insegna della rinnovata fiducia in sé stessi per le nuove forme della propria bellezza.

Hai bisogno di maggiori informazioni?